Pareti attrezzate in cartongesso: perché sono da preferire

Sempre più utilizzate nel design e nell’arredamento, le pareti attrezzate in cartongesso sono molto pratiche e versatili e permettono di ottenere dei meravigliosi effetti, vediamolo nel dettaglio.

Il vantaggio principale delle pareti attrezzate in cartongesso è che sono notevolmente versatili: piano d’appoggio per gli accessori casa, schienale per la tv, sfondo per la scrivania, divisori parziali per separare gli ambienti di un openspace, diciamo che sta solo alla fantasia del progettista sfruttare appieno le potenzialità di questo materiale pratico ed economico.

La parete attrezzata in cartongesso è dunque molto in voga, perché permette di realizzare soluzioni di arredo che davvero danno movimento agli ambienti, sia che si tratti di quelli domestici sia che si tratti di quelli in ufficio.

A differenza del passato quando si utilizzavano molto le pareti divisorie in cartongesso, oggi queste sono anche particolarmente utili per creare spazi funzionali o scenografici in un ambiente.

Le pareti attrezzate in cartongesso possono essere sfruttate in ufficio per ricavare delle nicchie, per ospitare ad esempio dei faretti e creare giochi di luce; per creare degli spazi adatti a contenere del materiale come testi importanti, riviste, plichi e faldoni; può essere anche usato per alloggiare dei monitor o per ricreare delle aree relax, che siano più movimentate rispetto ad una soluzione più piatta come può essere quella offerta dalla classica parete in muratura.

Il cartongesso ha diversi vantaggi pratici, che possono tornare utili in caso di risistemazione degli ambienti, cosa che in un ufficio avviene molto più rapidamente rispetto ad un’abitazione.

Infatti ha costi molto più bassi di realizzazione, cosa che torna utile se si devono riallocare le pareti e anche facilità e rapidità di installazione.