Parete attrezzata divisoria, come acquistarla per l’ufficio

Non solo a casa, la parete attrezzata divisoria è fondamentale anche in ufficio, data l’elevata efficienza e la capacità di fungere da parete, da divisorio, da porta documenti, ecc.

Nell’ufficio moderno sono necessari spazi di ogni dimensione e suddivisi secondo diverse esigenze, per cui il tutto non può ridursi rigidamente come lo era in passato, ma bisogna guardare a soluzioni nuove come pareti mobili e pareti attrezzate divisorie.

È essenziale avere chiare alcune idee in questa fase:

– conoscere e scegliere la tipologia di pareti più adatta alle proprie necessità;

– capire perché sia molto utile la parete divisoria rispetto a pareti di altri materiali come cartongesso e muratura;

– avere idea del budget a disposizione e dei costi di una parete attrezzata divisoria;

– riuscire infine a richiedere un progetto adatto alle tue proprie esigenze.

Stiamo parlando di investimenti che oltre ad essere importanti per la funzionalità e l’efficienza dell’ufficio sono anche di importo non trascurabile per cui bisogna fare attenzione alla spesa e non commettere errori.

Sono diverse le pareti divisorie attrezzate sul mercato, si differenziano per qualità, materiali e per le idee che c’è dietro al loro concepimento.

  • Pareti divisorie in vetro;
  • Pareti divisorie in legno o miste vetro/legno;
  • Pareti attrezzate, che dividono gli ambienti ma fondamentalmente servono da archivio.

Uno dei vantaggi principali di questo tipo di pareti è la flessibilità, come detto un ufficio non è così statico come può essere un’abitazione, e le pareti divisorie attrezzate possono essere facilmente riconfigurate e rimodulate.

È molto importante disporre di un fornitore che sia capace anche di installare le pareti a regola d’arte, che dia soluzioni chiavi in mano perché un errore nella fase di montaggio potrebbe compromettere l’intero lavoro progettuale e di scelta della migliore parete.

Vantaggi delle pareti d’arredo rispetto a muratura e cartongesso:

  • tempi di realizzazione più rapidi;
  • funzione doppia di archiviazione e divisione;
  • possibilità di alloggiare i cavi elettrici, come anche alcuni cartongessi, ma senza necessità di effettuare fori e rotture;
  • non richiedono permessi e licenze;
  • riconfigurabili;
  • costi di manutenzione più bassi;
  • smaltimento dei materiali, più economico e veloce.